News

Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

Classe L 16
Anno di attivazione 2008
Facoltà di SCIENZE POLITICHE
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
Presidenza
Preside Prof. Adalgiso AMENDOLA
tel. 089 962709
fax 089 963151
preside.scienzepolitiche@unisa.it
Sito Web della facoltà
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
Area Didattica
Scienze del governo
Presidente Prof. Luigi PRIMICERIO
tel. 089 963398
fax 089 963151
spolit@unisa.it
Sito Web dell’area didattica
Manager Didattico Francesco Paolo Volpe
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
Obiettivi del corso di laurea
Il Corso di laurea è una delle proposte più interessanti della Facoltà. Non è progettato solo per l’impiego pubblico, il suo obiettivo è formare esperti dei problemi di governo e di amministrazione delle organizzazioni pubbliche, delle imprese che svolgono servizi pubblici o funzioni di interesse pubblico, anche in forma cooperativa, e delle organizzazioni non profit. A tal fine il Corso di laurea si articola in tre curricula:
• Amministrazioni pubbliche
• Organizzazione delle imprese pubbliche e private
• Organizzazione del non profit e delle imprese cooperative.
Il Corso di laurea insegna a pensare per programmi ed obiettivi, ad interpretare ed attuare le politiche pubbliche, ad organizzare e gestire le risorse al fine di stimolare e promuovere lo sviluppo economico, sociale e civile delle comunità.
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
Requisiti per l’accesso
Requisito necessario per accedere al Corso di laurea è il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Sono inoltre richieste una buona formazione culturale di base, con particolare riguardo alle conoscenze linguistiche ed una adeguata capacità di comprensione e composizione del testo. Tali conoscenze sono valutate mediante un test di accesso obbligatorio ma non selettivo.
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
Sbocchi professionali
I laureati del Corso di laurea potranno svolgere attività professionale:
- nelle amministrazioni pubbliche (centrali e locali);
- nelle imprese, per la gestione di progetti in cui si intersecano obiettivi aziendali e politiche pubbliche;
- nelle associazioni, negli enti, nelle fondazioni operanti nei settori della cultura, dell’ambiente, dell’educazione, della ricerca, della salute, della difesa dei diritti civili, delle attività professionali, religiose e sindacali;
- nelle attività di imprese cooperative e di organizzazioni che rientrano nel complesso universo del terzo settore per svolgere attività di consulenza tecnica per l’attuazione delle politiche pubbliche in campo sociale e per la progettazione degli investimenti economico-sociali.
I laureati potranno operare:
- nella pubblica amministrazione, con compiti di assistenza, consulenza ed implementazione delle attività delle amministrazioni pubbliche;
- nelle altre organizzazioni pubbliche e private e del settore non profit, anche come consulenti o collaboratori autonomi, con compiti di assistenza, consulenza e implementazione delle attività di amministrazione, organizzazione e gestione delle risorse umane.