News

Scienze della comunicazione

Il corso di laurea in scienze della comunicazione ha l’obiettivo di formare esperti di alto profilo che sappiano gestire il processo comunicativo da diverse angolazioni, con una preponderanza della componente gestionale ed organizzativa, coerentemente con gli obiettivi qualificanti. Allo studente è offerta la possibilità di approfondire gli ambiti specifici della comunicazione e, al fine di inserirsi con successo in un mercato del lavoro affollato ed estremamente competitivo, è proposta una forte preparazione in quei settori che gli consentono di avere una valida conoscenza dei mercati e dei prodotti della comunicazione.

L’offerta formativa, caratterizzata da una base didattica comune nei primi due anni, offre allo studente la possibilità di scegliere tra tre percorsi, legati ai diversi ambiti della comunicazione, al fine di consentire una maggiore e opportuna specializzazione. Nella prima parte del percorso egli avrà la possibilità di approfondire gli ambiti generali della comunicazione, dal punto di vista sociologico, semiotico, psicologico, economico e giuridico. Sempre in questa parte egli avrà la possibilità di approfondire la conoscenza delle lingue straniere, con una preponderanza della lingua inglese a cui è affiancata una seconda lingua della UE.

Tutti i tre percorsi hanno un forte orientamento strategico, su base economico-organizzativa, in quanto maggiormente richiesto dal mercato del lavoro a livello comunitario ed internazionale.

In particolare il percorso legato alla comunicazione istituzionale e d’impresa intende preparare dei professionisti che sappiano analizzare le esigenze del mercato e sappiano attuare politiche di marketing e comunicazione adeguate.

Il percorso legato alla comunicazione di massa intende preparare dei professionisti che possano inserirsi nel mercato della produzione culturale, con una forte propensione alla parte gestionale ed organizzativa dal punto di vista comunicativo.

Infine il percorso eno-gastronomico ha lo scopo di formare delle figure professionali innovative richieste da un mercato globalizzato, che sappiano gestire i processi comunicativi nell’ambito dell’enogastronomia.

Durante il triennio, inoltre, viene dedicata un’attenzione specifica alle attività laboratoriali e di tirocinio tenuti da professionisti del mondo del lavoro, affinché lo studente possa declinare le suggestioni teoriche e metodologiche in attività di carattere pratico e applicativo.