News

Scienze Statistiche per le Decisioni

Sbocchi occupazionali

Il laureato magistrale in Scienze Statistiche per le Decisioni – le cui elevate competenze consentono un agevole inserimento nelle aziende private, pubbliche e negli Enti di ricerca, tra cui l’ISTAT ed i Servizi Statistici della Pubblica Amministrazione, anche con funzioni direttive – interviene in tutti i processi decisionali allorquando si tratta di pianificare, programmare e scegliere sulla base di informazioni reali. I Centri Studi di primaria importanza del Paese, nonché nell’UE prevedono e richiedono costantemente responsabilità statistiche qualificate possedute dal Laureato magistrale in Scienze Statistiche per le Decisioni. Gli sbocchi occupazionali previsti riguardano l’aspetto decisionale ed organizzativo degli studi statistici, la gestione e la produzione di indicatori per il supporto alle decisioni (pubbliche ed aziendali), la pianificazione di indagini di ampie dimensioni, la gestione di informazioni su sistemi che si aggiornano in tempo reale, e la consulenza statistica ad imprese, di ogni dimensione.

Struttura del corso

Il corso enfatizza una concezione della Statistica quale strumento scientifico per decisioni complesse assunte da soggetti pubblici e privati. Lo studio delle relazioni fra i soggetti coinvolti in questi processi viene affrontato dando largo spazio sia alla teoria dei giochi che all’analisi del rischio. Il corso prevede l’approfondimento dello studio formale e della metodologia dei modelli statistici, nonché degli strumenti statistici necessari per l’analisi econometrica e le analisi del valore. Inoltre, esso prevede che lo studente acquisti una matura competenza nell’utilizzo della Lingua Inglese (e preferibilmente anche un’altra lingua dell’U. E.) ed un adeguato vocabolario specialistico. Infine, è previsto un ampio uso, di strumenti informatici, mediante attività di laboratorio.