News

Ingegneria dei sistemi idraulici e di trasporto ISIT

Sbocchi occupazionali

La laurea specialistica ISIT rappresenta il naturale prosieguo, senza debiti formativi, della formazione dei laureati in classe Civile e Ambientale che vogliano approfondire la progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture idrauliche e di trasporto. Il degrado dell’ambiente costiero, la gestione e il completamento delle reti e degli invasi, l’adeguamento delle infrastrutture, la gestione e la progettazione dei sistemi di trasporto, l’ampliamento dell’offerta e gestione della domanda, la progettazione e la messa in sicurezza di reti esistenti, rappresentano esigenze imprescindibili del sistema economico-sociale che l’ingegnere civile è chiamato ad affrontare. Le tematiche indicate individuano ampi sbocchi occupazionali, dalla professione all’impiego presso imprese, aziende, enti, società di servizi. Esempi sono: dirigente/consulente di uffici di progettazione, di imprese e società di servizi per la progettazione, la realizzazione e la manutenzione di opere, impianti e infrastrutture; dirigente/consulente di aziende, enti, ecc. per la gestione di sistemi di opere e di servizi; dirigente/consulente di imprese ed enti per la progettazione, pianificazione e gestione di sistemi di controllo del territorio, per la difesa del suolo, per la gestione delle risorse ambientali e le valutazioni di impatto e compatibilità di piani e opere.

Struttura del corso

Il curriculum è organizzato per fornire le basi scientifiche e tecniche per la progettazione, esecuzione e gestione d’infrastrutture idrauliche e di trasporto a livello urbano e territoriale, e dei servizi connessi: acquedotti, fognature, opere di regimentazione e difesa, porti, interventi di protezione delle coste; strade, ferrovie, aeroporti, nodi e servizi di trasporto passeggeri e merci urbani, regionali e nazionali, L’allievo ha, inoltre, la possibilità di scegliere se specializzarsi in una figura settoriale ad alto livello di conoscenza, oppure completare la preparazione approfondendo altri argomenti centrali dell’ingegneria civile acquisendo un ampio spettro di competenze utile per affrontare con sufficiente flessibilità le richieste sempre più trasversali del mondo del lavoro.

Servizi aggiuntivi
  • Biblioteche di Facoltà: P.le Tecchio, 80 (2° piano); via Claudio, 21; via Nuova Agnano, 1
  • Biblioteca interdipartimentale di Progettazione urbana – Sezione Ingegneria
  • Laboratori informatici di Facoltà: P.le Tecchio, 80; via Nuova Agnano, 11