News

Lingue, Letterature e culture dell’Europa e delle Americhe

Il Corso di Laurea è articolato in 2 curricula:

1. Lingue, letterature e culture europee

2. Studi americani

Requisiti di ammissione

▪ Per essere ammessi al Corso di Laurea bisogna possedere un diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.

▪ Si richiede, inoltre, una buona capacità di comunicazione scritta e orale nella lingua italiana e una generale conoscenza della storia e della cultura italiana ed europea. Per gli studenti che intendano inserire nel proprio piano di studi la lingua

inglese è richiesta una conoscenza di base corrispondente al livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

▪ Le verifiche delle conoscenze richieste saranno svolte on line.

Obiettivi formativi e sbocchi professionali

Il Corso di Laurea in Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe prevede l’acquisizione di una solida formazione di base negli ambiti dell’italianistica, della linguistica generale e teorica, della filologia germanica o romanza, delle discipline, orientate a seconda del curriculum, storiche, geografiche e antropologiche – con particolare attenzione alle relazioni tra luoghi, popoli e lingue – , formazione integrata da insegnamenti quali la storia della filosofia, la storia

dell’arte e le letterature teatrali. Il Corso si prefigge di privilegiare, tra gli obiettivi qualificanti della classe L-11, l’apprendimento di due lingue europee occidentali, o di una lingua europea e di una seconda lingua, diversa dalla prima, diffusa nel continente americano, nonché la padronanza del patrimonio culturale e letterario delle civiltà prescelte. Le competenze in tali ambiti dovranno consentire l’applicazione delle conoscenze, oltre che al commento di testi letterari, saggistici e informativi, al campo dei servizi e delle istituzioni culturali, alla sfera dei rapporti fra aree culturali e linguistiche differenti, nonché nell’editoria e nella traduzione in ambito umanistico. Si prevede, inoltre, un laboratorio di italiano scritto per garantire un migliore addestramento nella stesura dei testi.

I laureati nel Corso di Laurea in Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe devono:

▪ possedere la padronanza di almeno due lingue e due letterature europee o diffuse nel continente americano;

▪ conoscere avanzate metodologie della linguistica e della filologia, nonché della critica letteraria;

▪ mostrare capacità di comprensione di saggi specialistici e di conferenze scientifiche prodotti in italiano e nelle lingue straniere apprese e inerenti gli studi svolti;

▪ sviluppare capacità di comprensione del mondo culturale, espresso dalle lingue e letterature studiate, con riferimento alla loro realtà storica e geografica, nonché capacità di comprensione dei rapporti e delle possibilità di interazione tra lingue e culture differenti.

Devono saper utilizzare le conoscenze acquisite, mostrando capacità argomentative e professionali:

▪ nell’individuare gli elementi fondamentali delle problematiche connesse alle lingue, alle letterature e alle culture di propria competenza;

▪ nell’analizzare le diverse forme testuali, e in particolare il testo letterario, applicando gli strumenti e le metodologie dell’indagine linguistica, filologica e letteraria;

▪ nella traduzione di testi letterari, saggistici e informativi;

▪ nella soluzione di problemi o nella promozione di attività (comunicazione sociale, insegnamento della L2, iniziative volte all’integrazione, ecc.) inerenti il multilinguismo e l’interculturalità.

I laureati nel Corso potranno, in generale, trovare occupazione in tutti quei settori dove siano necessari:

▪ operatori linguistici impiegati nelle istituzioni culturali e nelle rappresentanze diplomatiche e consolari;

▪ traduttori e redattori, in italiano e in lingua, di testi di ambito umanistico;

▪ operatori linguistici nell’industria e nel terziario culturale, dall’editoria ai mezzi radio-televisivi, alle agenzie letterarie e culturali, al mondo dell’arte e dello spettacolo; consulenti e operatori culturali nell’editoria e nel giornalismo;

▪ produttori e programmatori di eventi interculturali – incontri, convegni, manifestazioni, festival – organizzati e gestiti da enti e imprese pubbliche e private, nazionali e internazionali;

▪ assistenti linguistici all’interno di aziende ed enti pubblici e privati;

▪ operatori interculturali in enti pubblici (tribunali, istituti di detenzione, centri di accoglienza per immigrati, centri nazionali e internazionali di volontariato e di assistenza);

▪ operatori nello sviluppo, nell’educazione linguistica e nella comunicazione in contesti multietnici e multiculturali.

In base alla classificazione ISTAT, le professioni che meglio rispondono alla figura formata dal Corso di Laurea sono:

▪ esperti in discipline linguistiche e letterarie (linguisti ed esperti di traduzione);

▪ corrispondenti in lingue estere ed assimilati;

▪ professioni tecniche delle attività turistiche, ricettive e assimilate;

▪ tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati.