News

Economia Aziendale

Informazioni generali

Classe L 18
Facoltà di afferenza GIURISPRUDENZA
Docenti di riferimento: Prof. Maria Rosaria CARILLO

Prof. Raffaele  FIUME

Prof. Mariafortuna PIETROLUONGO


Struttura del corso

Il corso di laurea di I livello in “Economia aziendale” si propone, tra gli obiettivi specifici, nell’ambito degli obiettivi più generali della classe (L-18) di fornire una solida formazione proiettata ad una visione dell’azienda completa ed unitaria e quindi volta all’integrazione tra discipline aziendali e giuridiche.
Le attività formative, pertanto, pur non trascurando le discipline economiche e matematico-statistiche, assumono un forte approccio interdisciplinare, con lo scopo di garantire una preparazione adeguata ad affrontare le problematiche aziendali a tutto tondo, con la conoscenza dei profili giuridici e di responsabilità connessi alle scelte economiche intraprese.
Il corso di laurea si qualifica altresì per la presenza di insegnamenti rivolti alla formazione professionale dei giovani studenti, miranti all’apprendimento delle tecniche necessarie alla programmazione e allo sviluppo delle attività imprenditoriali e manageriali nelle aziende private e pubbliche di qualsiasi dimensione.
Inoltre, le attività formative sono predisposte affinché i laureati acquisiscano, oltre alle conoscenze fondamentali nelle scienze economiche e nei metodi di indagine propri dell’economia, competenze specifiche nell’ambito dell’economia industriale e del lavoro, dell’economia dei mercati finanziari e valutari e dell’economia dell’ambiente, che si qualificano come discipline emergenti nelle scienze economiche e sempre più foriere di occupazione, come si evince da recenti indagini ufficiali.
Pertanto il precorso formativo si qualifica come originale ed innovativo, ponendosi l’obiettivo di fornire una visione unitaria dei fenomeni aziendali, integrando le tradizionali discipline economico-sociali e matematico-statistiche, con quelle giuridiche ed aziendali, rivolte in prevalenza ad un approccio professionale ed attento, nel complesso, ai fabbisogni occupazionali ed alle figure lavorative emergenti.
In effetti, come si evince dalla lettura attenta e completa dell’offerta formativa, il percorso che si articola in insegnamenti di base, caratterizzanti, affini ed a scelta dello studente, pone un ampio ventaglio di opportunità che vanno dalle discipline tradizionali che costituiscono l’asse portante della formazione inerente la classe in oggetto, sino alle lingue ed all’informatica indispensabili per il moderno mercato del lavoro. Tutto ciò passando per un piano di studi che, nel rispetto della normativa e dell’equilibrio tra le varie scienze, propone, sempre nell’ottica combinata (giuridico-aziendale), un approfondimento ai temi legati alla professione contabile od alla consulenza manageriale, nonché all’imprenditorialità, mostrando sempre attenzione all’evoluzione del contesto competitivo e del mercato del lavoro. A tal fine risultano rilevanti le materie collegate, ad esempio, alla finanza, all’ambiente, all’organizzazione ed alle metodologie quantitative.
In tal senso le opportunità lavorative risultano quanto mai numerose e variegate.
Le attività formative sono predisposte affinché i laureati possano conseguire profili impiegabili nelle aree funzionali aziendali – quali organizzazione, marketing, produzione, finanza, programmazione e controllo, servizi amministrativi e fiscali – nonché specifiche competenze nelle attività professionali di consulenza e di revisione aziendale e nell’organizzazione di processi produttivi e distributivi di servizi finanziari.
I laureati di questa classe potranno accedere, dopo tirocinio professionale e superamento dell’esame di stato, alla sezione B dell’albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili.
Inoltre potranno collocarsi presso uffici legali e commerciali di aziende di ogni dimensione, anche come consulenti, nella funzione di supporto alla direzione generale.
Il laureato in “Economia Aziendale”, in virtù delle sue competenze integrate di matrice giuridico-aziendale, si pone quale ideale riferimento per il tessuto imprenditoriale dell’area nolana, in cui, premesse le ridotte dimensioni competitive e la mancanza di una solida cultura professionale e manageriale, potrà collocarsi proficuamente come consulente professionale od a supporto dell’alta direzione, nelle materie legate all’amministrazione, alla contabilità, al fisco e non solo.
Egli sarà portatore di un approccio nuovo alle problematiche aziendali intese in senso ampio, che ne esalterà la visione unitaria e complessa e che pertanto appare coerente con l’evoluzione dell’attuale contesto competitivo.
In termini di risultati di apprendimento attesi, i laureati del corso in “Economia Aziendale” saranno in grado di:
- redigere, analizzare ed interpretare il bilancio d’esercizio, nelle sue diverse configurazioni e secondo le diverse norme o principi che lo regolamentano;
- progettare e mappare l’assetto organizzativo, individuandone criticità, funzioni, mansioni e ruoli delle diverse risorse umane impiegate;
- supportare la direzione strategica nell’elaborazione delle scelte di finanziamento, delle politiche produttive, commerciali e logistiche nonché dei piani di sviluppo dell’azienda;
- implementare sistemi informativi e di programmazione e controllo (budgeting, analisi dei costi) a base quantitativa in grado di raccogliere gli stimoli provenienti dal mercato, al fine di formulare strategie competitive adeguate;
- realizzare analisi di mercato, per verificare la redditività di futuri investimenti o nuovi prodotti/servizi;
- conoscere e comprendere le principali normative (fiscali, commerciali, civilistiche, nazionali ed internazionali) inerenti l’attività d’impresa;
- seguire gli scenari e le leggi di matrice macro e micro-economica.